Fibra ottica, lavori al via entro novembre

La rete di Open Fiber sarà realizzata con un investimento di circa 900mila euro e collegherà 2.700 immobili

Ville d'Anaunia si prepara a correre a 1 Gigabit al secondo, grazie alla fibra ottica. Tra la fine di ottobre e inizio novembre partiranno infatti i lavori di installazione della rete Ftth (Fiber to the home) sul territorio comunale, secondo le previsioni di Open Fiber, che si è aggiudicata i bandi Infratel (società “in house” del Ministero per lo Sviluppo Economico) per collegare con la fibra ultraveloce 19 Regioni italiane, oltre alla Provincia autonoma di Trento. Nello specifico, i primi interventi interesseranno le aree degli ex Comuni di Tassullo e Tuenno, mentre entro fine anno tecnici e operai entreranno in azione a Nanno. I lavori avranno una durata di almeno 6 mesi.

Il sindaco Francesco Facinelli e l'assessore ai lavori pubblici Sergio Larcher esprimono soddisfazione per questa iniziativa che si appresta a diventare realtà: “La fibra ottica riveste un ruolo strategico per lo sviluppo di Ville d'Anaunia. Non solo la rete risponde alle esigenze di connettività rappresentate da cittadini e imprese, ma rappresenta un fattore importante per favorire la permanenza dei giovani e lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali sul nostro territorio”. La predisposizione della fibra ottica (che raggiungerà anche la Val di Tovel) sfrutterà in molti casi le infrastrutture esistenti all'interno dei centri abitati, riducendo dunque i disagi per i cittadini. L’investimento complessivo per il progetto nel comune di Ville d’Anaunia ammonta a circa 900mila euro (il valore complessivo per la Provincia di Trento ammonta ad oltre 72 milioni di euro). Il Comune non sarà chiamato a sborsare un euro, dato che l'iniziativa è finanziata con fondi europei.

Complessivamente, nell’ambito dei bandi Infratel vinti da Open Fiber, saranno cablate oltre 2.700 abitazioni e uffici pubblici e privati attraverso un’infrastruttura interamente in fibra ottica di circa 32 chilometri. Oltre il 70% dello sviluppo dell’opera prevede il riutilizzo di infrastrutture esistenti - aeree e interrate - al fine di limitare l’impatto sulla viabilità. In questo senso, appare proficua la collaborazione anche con Trentino Digitale per accelerare la trasformazione digitale delle municipalità del territorio provinciale. Gli altri enti coinvolti sono la Provincia (con i Servizi gestione strade, bacini montani, urbanistica e tutela del paesaggio, gestioni patrimoniali e logistica e la Soprintendenza per i beni culturali), Trentino Trasporti spa, Set Distribuzione spa, Novareti spa, Trentino Digitale spa e Tim spa.

La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà anche la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica. Una volta completata l'infrastruttura, i cittadini potranno contattare un operatore per servirsi della fibra ottica. A quel punto, secondo gli impegni di Open Fiber, sarà completato il collegamento della rete all'utenza di casa o dell'azienda che ne farà richiesta, senza alcun costo a carico di famiglie e imprese.

Al termine dei lavori, negli abitati di Campo, Pavillo, Rallo, Tassullo e Sanzenone sarà posata una rete di 8,3 chilometri che servirà 950 unità immobiliari; a Tuenno la rete sarà lunga ben 22,3 chilometri e consentirà di cablare 1.450 abitazioni e uffici anche in Val di Tovel; a Nanno e Portolo, infine, la fibra collegherà 300 immobili per un totale di 2,5 chilometri.

Lunedì, 07 Ottobre 2019

Questionario di gradimento

© 2019 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl