Vota il nuovo stemma del Comune di Ville d'Anaunia

La Commissione ha individuato 3 proposte: esprimi la tua preferenza fino all'8 maggio

Ville d'Anaunia, 18 aprile 2018 – E' scattata la fase partecipata di valutazione per individuare il nuovo stemma del Comune di Ville d'Anaunia. Tutti i cittadini residenti nelle otto frazioni possono scegliere fra tre diverse soluzioni sia sul web sia recandosi nelle sedi municipali o nelle biblioteche. 

La Commissione tecnica composta da un esperto in storia locale, un esperto in storia economica del territorio, un grafico professionista e un architetto designer ha valutato le 52 proposte presentate in municipio nell'ambito del bando di concorso indetto dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Facinelli su proposta dell'assessore Gloria Concini. Accanto allo stemma comunale, i partecipanti al concorso hanno ideato anche un marchio ad uso promozionale del territorio. I criteri di valutazione sui quali si sono basati i membri della commissione sono: la rappresentazione di simboli di fusione in preferenza a simboli identitari specifici dei tre Comuni precedenti, la sintesi rappresentativa e la modernizzazione delle rappresentazioni simboliche. Ecco dunque che ad ogni soluzione è stato assegnato un punteggio, secondo una una griglia di valutazione predefinita.

Le tre proposte individuate dalla Commissione passano dunque ora alla seconda fase di valutazione partecipata, che coinvolge i consiglieri comunali, le Consulte delle Frazioni e dei Colomei e i residenti nel Comune di Ville d’Anaunia con più di 16 anni.

Per votare c’è tempo fino a martedì 8 maggio ed è semplicissimo: basta CLICCARE QUI ; inserire i dati richiesti (tra cui il codice fiscale), esprimere la propria preferenza e infine cliccare su invio.

In alternativa, i cittadini possono recarsi presso una delle tre sedi municipali di Nanno, Tassullo e Tuenno o nelle biblioteche di Rallo e Tuenno negli orari di apertura al pubblico ed esprimere la propria preferenza su modulo cartaceo. 

Trascorsi i termini del processo valutativo partecipato, il Consiglio comunale procederà all’approvazione definitiva della proposta di stemma e di marchio, con la possibilità di richiedere all’autore piccole migliorie al progetto. 

REGOLAMENTO:

- La fase partecipata di valutazione delle tre migliori proposte di stemma riguarda tre categorie: consiglieri comunali, rappresentanti delle Consulte e cittadini residenti. Il totale delle preferenze espresse da queste categorie sarà pesato attribuendo a ciascuna categoria 1/3 del valore complessivo, su un massimo di 100 punti ottenibili da ciascuna delle proposte. 

- Non sono ammessi alla votazione coloro che concorrono al bando. 

- E’ possibile esprimere una sola volta la propria preferenza. I Consiglieri comunali o i Rappresentanti delle Consulte NON possono votare anche nella categoria “residenti”.

    Di seguito proponiamo le tre soluzioni grafiche di stemma e marchio.

PROPOSTA 1

Descrizione dell'autore: Il concept che guida questo progetto nasce dalla consapevolezza della complessità, che racchiude in sé estreme potenzialità, del processo di fusione dei tre comuni di Tuenno, Tassullo e Nanno. Nella proposta qui presentata, gli ex comuni vengono schematizzati con dei triangoli poiché tale figura geometrica richiama sia il profilo delle montagne che delineano il paesaggio identitario di questa zona, sia l’organizzazione spaziale dei precedenti stemmi, dove il numero 3 e la scansione tripartita sono un elemento ricorrente.

I tre ex comuni vengono quindi riprodotti da tre elementi parzialmente sovrapposti che riprendono i colori dei tre stemmi originali, verde per Tuenno, azzurro per Tassullo e rosso per Nanno. Si traspone così l’ampliamento dell’offerta culturale, sociale e turistica derivante dalla fusione dei comuni in un disegno che miscela i colori originari dei tre stemmi e traccia nuove forme, per mezzo della sovrapposizione delle aree triangolari.

Nel nucleo del disegno, fra le linee d’incontro dei triangoli, si insediano le lettere VDA, iniziali di Ville d’Anaunia. Il marchio riprende questa semplice grafia che, schematizzata, riconduce al nome del nuovo ente ed al profilo delle montagne della Val di Tovel. Semplice e lineare, il marchio mantiene leggibilità e caratteristiche indipendentemente dalla scala di stampa, declinandosi in marchio, logo e timbro.

PROPOSTA 2

Descrizione dell'autore: Lo stemma proposto vuole rappresentare il nuovo Comune di Ville d’Anaunia in chiave moderna, ricercando un linguaggio adatto ai canoni della comunicazione contemporanea; lo stemma infatti rappresenta con semplici pittogrammi varie peculiarità della zona. Inoltre ho deciso di eliminare i rami di alloro e quercia e stilizzare la corona classica usata per identificare i “comuni”, così da raggiungere obiettivi di modernizzazione e migliorarne leggibilità.

Nella fascia superiore vengono rappresentate con tre pittogrammi a forma di casa le tre Ville che fondendosi assieme compongono il Comune di Ville d’Anaunia, mentre la fascia inferiore è stata suddivisa in tre parti in cui, sempre grazie all’uso di pittogrammi ho rappresentato:

in rappresentanza della vocazione rurale ho deciso di simboleggiare l’agricoltura, settore che da sempre contraddistingue la zona, mentre per un’ aspetto più “turistico” ho rappresentato laghi/corsi d’acqua e foreste, (che soprattutto grazie al lago di Tovel forniscono un valore aggiunto al territorio), le foreste per rendere l’idea di un territorio che, anche se in parte nel tempo ruralizzato, mantiene ancora ambienti incontaminati dove ritrovare fauna e flora. I colori sono stati scelti in base agli elementi utilizzati così da semplificarne la leggibilità.

PROPOSTA 3

Descrizione dell'autore: Tra i valori che il nascente Comune unitario vuole maggiormente rappresentati, il progetto qui esposto ha privilegiato le evidenze naturalistiche delle realtà locali afferenti alla nuova Unità amministrativa: Dolomiti, Laghi e Parco Naturale. Non manca, comunque, il richiamo alla coltivazione delle mele a marchio Dop.

Tradotto in concetti iconici moderni, la cui astrattezza vuole conseguire un valore altamente simbolico dell’operazione di fusione dei Comuni ed una particolare levità al complesso grafico dello Stemma, del Marchio e del Gonfalone. Tre forme diverse per i laghi: Tovel, Portolo e Santa Giustina. Tre Mele: Melinda, Delicius e Renetta, che assumono doppia valenza, divenendo simboli anche della fusione di Nanno, Tassullo e Tuenno. L’Ambiente ed il Territorio evidenziati con gli smalti Verde acqua per i laghi Tovel, Portolo e Santa Giustina ed Azzurro per il cielo sovrastante le cime delle Dolomiti di Brenta del Parco Naturale.

Lo Stemma si completa, con la corona spettante ai Comuni, ed i rami con foglie di Quercia e d’Alloro, legate dal nastrino del tricolore nazionale. Il Marchio è sostenuto dal pay-off : Vivere in Armonia. Il Gonfalone viene proposto con drappo rettangolare (doppio quadrato) ornato e frangiato, da 90x180 cm, caricato al centro con il nuovo Stemma del Comune, sormontato dal nome centrato e convesso verso l’alto. La fusione grafica, con i colori istituzionali nel formato CMYK, rendono lo Stemma, il Marchio ed il Gonfalone estremamente duttili, ovvero adattabili ai vari impieghi a dimostrazione della sua costanza di espressione comunicativa.

Mercoledì, 18 Aprile 2018 - Ultima modifica: Martedì, 08 Maggio 2018

Questionario di gradimento

© 2019 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl