Un laboratorio per le idee collettive

Le strategie di sviluppo sostenibile ideate dai cittadini: primo appuntamento martedì 11 dicembre

Ville d'Anaunia, 7 dicembre 2018 - Un percorso partecipato, aperto a tutta la popolazione per l'individuazione di una strategia di sviluppo territoriale sostenibile in prospettiva 2030. L'iniziativa - denominataAvviAnaunia_Lab, laboratorio delle idee collettive - prenderà il via martedì 11 dicembre(Aula magna delle scuole a Tuenno, ore 20) e proseguirà con una serie di appuntamenti fino a febbraio, con l'obiettivo di individuare soluzioni che partano dal basso. Perché il futuro - come recita lo slogan del progetto - dipende da ognuno di noi.

A promuovere l'iniziativa è il Comune di Ville d'Anaunia (referenti il consigliere delegato a politiche giovanili e innovazione sociale Graziano Tolve, l'assessore delegato al Parco naturale Adamello Brenta Gloria Concinie l'assessore comunale a turismo e sviluppo Romina Menapace) con il supporto dell’Autorità per la partecipazione locale della Provincia autonoma di Trento. Lo scopo di Avvianaunia_Lab è quello di attivare le migliori sinergie tra i cittadini e il loro territorio: in un momento storico in cui le risorse pubbliche sono limitate, si intende attuare unprocesso decisionale riccoche preveda il coinvolgimento dei cittadini nell’individuazione di strategie di sviluppo turistico sostenibile di lungo periodo, orientando così la fase politico decisionale. “I risultati attesi - spiegano Tolve, Concini e Menapace - riguardano in primis la crescita della coesione sociale: ai cittadini verrà proposto il tema della partecipazione come elemento essenziale dell’azione politica, come possibilità di uscire dalla propria visione individuale della realtà e dei bisogni, in favore di una visione collettiva di futuro e di opportunità per le generazioni future”.

Va detto che ilrapporto fra turismo, agricoltura e popolazioneè segnato da qualche contrasto e difficoltà comunicative, ma l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Facinelli ritiene sia possibile ridurre questa apparente distanza, puntando sulla valorizzazione del “bene comune”, attraverso un percorso guidato da esperti (i professionisti di Eur&ca).

In una realtà come Ville d’Anaunia (nata tutto sommato di recente), si vogliono dunque agevolare scelte lungimiranti e strategiche per il futuro. Affinché questo accada, si dovrà fare in modo che ogni voce venga ascoltata, che le idee vengano raccolte in modo imparziale e organizzato all’interno di un documento strategico di lungo periodo, rese trasparenti ai cittadini, e che nelle fasi decisionali si tenga conto dei risultati del processo partecipativo, motivando eventuali scostamenti dalla linea strategica individuata inizialmente.

Attraverso un avviso per la verifica di manifestazioni di interesse per i ruoli di facilitatori,sono stati individuati i professionisti che saranno chiamati ad occuparsi di questo processo partecipativo. Tutto dovrà partire dall’ascolto e dal dialogo: ai facilitatori spetterà il compito di stimolare la creazione di una visione di futuro insieme alla comunità delle Ville, coinvolgendo tutti gli attori in gioco (come obiettivo ci si è dati il coinvolgimento di almeno 200 personetra addetti ai lavori e semplici cittadini). Le persone saranno incentivate ad uscire dalla propria casa (fisica e mentale), allontanare da sé la paura del cambiamento per avere maggiori opportunità, mettere al centro il bene comune e valorizzare il nostro splendido territorio.

IL PROGRAMMA

Il primo appuntamento aperto a tutta la popolazione è in programma martedì 11 dicembrealle 20 presso l'Aula magna delle scuole di Tuenno (il titolo della serata è “Creiamo il nostro laboratorio di idee”). Venerdì 14 dicembrepresso la sala giunta in municipio a Tuenno (ore 18) si svolgerà la formazione dei facilitatori per il territorio (appuntamento a numero chiuso, rivolto a chi vuole essere facilitatore di processi partecipativi sul territorio); sabato 15 dicembrespazio all'arte con lo spettacolo “Trentino Natura 2000, la biodiversità intorno a noi” al teatro di Tuenno (ore 20.15): si tratta di un'innovativa formula teatrale di divulgazione dei temi della tutela attiva dell’ambiente e del turismo sostenibile, attraverso diverse forme di espressione artistica, realizzata dal giornalista Rosario Fichera e dal Parco Naturale Adamello Brenta. Lo spettacolo condurrà il pubblico verso un viaggio alla scoperta del territorio del Brenta, accompagnato dalle immagini di fotografi naturalisti e documentaristi, quali Enrico Costanzo, Piero Angela, Folco Quilici, Licia Colò, dalle musiche e dalla danza della coreografa Seydi Rodriguez Gutierrez. Giovedì 10 gennaiola sala giunta del municipio (ore 18) ospiterà un incontro aperto a tutta la popolazione: un confronto su ambiente, turismo, agricoltura e residenti; mercoledì 16 gennaiosempre in sala giunta (ore 18) si terrà un incontro dal titolo “Turismo sostenibile: quale sviluppo?”; giovedì 24 gennaio(sala giunta, ore 18) si parlerà di “Risorsa sociale: come organizzarci per essere attrattivi?”; giovedì 31 gennaio(sala giunta, ore 18) si affronterà l'argomento “Fuori le idee da dove partire per attuare la strategia”. Infine, giovedì 7 febbraioè in programma l'appuntamento conclusivo del percorso di ascolto (sala giunta, ore 20) aperto agli amministratori del Comune di Ville d'Anaunia, nel corso del quale saranno presentati i risultati.

Sabato, 08 Dicembre 2018

Questionario di gradimento

© 2019 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl