Peller Ski raid: natura e adrenalina

Domenica 21 la prima edizione dell'appuntamento sportivo, nell'ambito del 19° raduno scialpinistico

Ville d'Anaunia, 9 gennaio 2018 – Quattordici chilometri e 800 metri di percorso, un panorama mozzafiato e l'adrenalina a mille. Domenica 21 gennaio andrà in scena la prima Peller ski raid, dopo l'edizione numero zero dello scorso anno, vinta dal campione del mondo under 23 di scialpinismo Chicco Nicolini. A promuovere la gara Fisi (valida come campionato regionale di scialpinismo) è il comitato organizzatore guidato da David Pilati con lo Ski team Val di Non, nell'ambito del 19° raduno scialpinistico del monte Peller (quinto memorial Davide Pinamonti).

Un appuntamento aperto a tutti gli appassionati (100 i posti disponibili per il raduno e 250 per lo ski raid per i tesserati Fisi), che vedrà impegnati 100 volontari sul percorso di gara e ai punti ristoro. “Una novità in campo sportivo che valorizza uno splendido angolo del nostro territorio e che ha il pregio di essere anche un ottimo veicolo di promozione” ha evidenziato il sindaco Francesco Facinelli durante la presentazione ufficiale dell'appuntamento. L'assessore allo sport Matteo Mendini si è invece detto emozionato: “E' l'evento sportivo più importante che ospitiamo durante il periodo invernale. Da più di un mese gli organizzatori percorrono e tengono battuto il doppio tracciato affinché tutto sia perfetto in vista della gara”.

Un aspetto importante riguarda peraltro la sicurezza: il direttore del percorso è una guida alpina che valuterà il tracciato il giorno che precederà l'evento sportivo. Il percorso dello ski raid prevede un dislivello in salita di 1.660 metri e in discesa di 860 metri, mentre il raduno ha un dislivello in salita di 780 metri. L'evento avrà inizio con il ritrovo al centro sportivo di Cles per il ritiro dei pettorali domenica 21 dalle 6.30 alle 8.30, cui seguirà il trasferimento al malghetto di Tuenno grazie all'apertura della strada consentita dai gestori della struttura. Al raduno sono ammessi partecipanti muniti di ciaspole o sci d'alpinismo con attacco completo montato, pelli di foca e zaino contenente gli indumenti di ricambio con l'indispensabile materiale tecnico di scorta. Il percorso prevede la salita alla località Cialana e quindi il passaggio al bait dei Conti, al dos de la Pizza e arrivo al Malga Roi (il comitato si riserva comunque la facoltà di variare il percorso in base alle condizioni di innevamento). I partecpanti allo ski raid raggiungeranno invece la Spalla del monte Peller, il rifugio, il punto trigonometrico, la croce del Peller e infine arriveranno alla Malga Roi.

La quota d'iscrizione è fissata in 25 euro per il raduno, da versare presso il Centro sportivo di Cles prima della manifestazione e per lo ski raid 20 euro per i giovani e 35 euro per gli adulti, tramite bonifico bancario entro venerdì 19 gennaio a mezzogiorno (Iban IT 10 08264 35580 000000N303300).

“Organizziamo questo evento principalmente con l'obiettivo di divertirci e dare lustro alla montagna di casa” ha evidenziato il presidente del comitato organizzatore David Pilati, che desidera ringraziare gli sponsor e le associazioni che collaborano per la buona riuscita dell'appuntamento. Il cassiere Giuseppe Mendini (nonché presidente dell'Uc Valle di Non e consigliere comunale) ha invece sottolineato la particolarità del percorso, che si snoda nell'area protetta del Parco Naturale Adamello Brenta ed ha ricordato la combinata con la Rampipeller. Infine Erich Fedrizzi del comitato ha parlato dell'iniziativa di solidarietà che prevede di destinare i fondi raccolti (un euro per ogni partecipante al raduno) alla famiglia di Diego Canella.  

Mercoledì, 10 Gennaio 2018

Questionario di gradimento

© 2018 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl