Giuseppe Mendini eletto presidente del consiglio comunale

Via libera all'acquisizione (gratuita) dell'area sportiva di 5.500 metri sulla strada romana a Rallo

Ville d'Anaunia, 8 agosto 2018 - Giuseppe Mendini è il nuovo presidente del consiglio comunale di Ville d'Anaunia. Prende il posto del dimissionario Marco Benvenuti, che aveva deciso di fare un passo indietro per motivi personali senza alcun legame con la carica che ricopriva. Mendini (consigliere di minoranza e capogruppo di “Insieme verso il futuro”) aveva già sostituito Benvenuti in alcune sedute (ad esempio in occasione dell'approvazione del bilancio) in qualità di consigliere “anziano”. Ieri ha si è seduto sullo scranno più alto dell'aula da titolare.

I capigruppo Stefano Zanini (Ora), Marcella Odorizzi (Dinamica) e Graziano Tolve (Costruiamo il nostro futuro) hanno indicato il nome di Giuseppe Mendini come candidato “naturale” alla presidenza, mettendone in luce doti e capacità già dimostrate “sul campo”. Per l'elezione del nuovo presidente del consiglio comunale era necessario il raggiungimento della maggioranza qualificata dei due terzi e sette tra assessori e consiglieri di maggioranza hanno chiesto la votazione a scrutinio segreto (Tiziano Ioris, Giulia Bergamo, Danilo Zanini, Emilia Fondriest, Maurizio Dalpiaz, Romina Menapace e Michele de Concini). “Ma in occasione dell'elezione dell'ex presidente Benvenuti, a inizio legislatura, la votazione era avvenuta in forma palese” ha osservato Stefano Zanini. Mendini è stato votato da 15 dei 18 consiglieri presenti; due le schede bianche, mentre una preferenza è stata attribuita all'assessora Maria Teresa Giuriato.

“E' un onore ricoprire questo incarico, mi impegnerò al massimo per rappresentare l'intero consiglio e per portarlo al ruolo istituzionale che gli compete - sono state le parole del neopresidente -. Sarà anche un onere, dato che ci aspetta un periodo impegnativo: sono da portare a termine lo Statuto e il regolamento del consiglio, strumenti importanti per la nostra comunità e per quest'aula. Punto ad essere il più imparziale possibile ed auspico la collaborazione di tutti, al di là delle differenze politiche e personali. Sono disponibile per eventuali suggerimenti, consigli e rilievi per contribuire a migliorare l’operatività del consiglio. Grazie a chi mi ha proposto e sostenuto e per la fiducia che mi avete dato”.

Il sindaco Francesco Facinelli ha augurato buon lavoro al neopresidente: “Auspico che questa sia una scelta di garanzia di imparzialità e di collaborazione tra i gruppi, e che favorisca la distensione nel caso in cui i toni dovessero alzarsi. Il mio augurio è che questo cambiamento porti bene alla nostra comunità”.

Soddisfazione è stata espressa da Rolando Valentini (Dinamica): “Mendini saprà essere imparziale ed ha già dimostrato di saper gestire anche situazioni critiche in aula”. Zanini (Ora) ha parlato del neopresidente come “persona idonea, che anche nella sua storia personale nel mondo dell'associazionismo è esempio di affidabilità e presenza”. L'assessora Giuriato ha espresso fiducia rispetto alla capacità di Mendini di essere super partes e che “consenta al consiglio di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Auspico che ciò che è stato fatto fino ad oggi da Benvenuti venga portato avanti”.

Via libera poi - con il voto unanime del consiglio - alla variazione di assestamento generale e al controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio (tra le altre cose, comprende maggiori entrate per 70mila euro di tributi Imis non riscossi negli anni precedenti). Approvata dall'intera aula anche l'acquisizione dell'area di 5.500 metri lungo la strada romana di Rallo per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo: si tratta di un'area del valore di 280mila euro ceduta a titolo gratuito dalla Provincia. “Un'operazione iniziata due anni fa, già ad inizio legislatura, che ha finalmente avuto esito positivo - ha commentato l'assessore allo sport Matteo Mendini, esprimendo la propria soddisfazione per questa operazione -. La nuova area è ora a disposizione della comunità di Ville d'Anaunia: valutiamo se sia il caso di svilupparla oppure individuare delle alternative, ma con l'obiettivo principe di consentire ai nostri giovani di praticare nuove discipline”. Tra le ipotesi in campo, ci sono skatepark, pista di pattinaggio estivo e invernale e bike trial.

Michele de Concini (Costruiamo) ha evidenziato la necessità di mettere in sicurezza la strada romana che porta all'area, Marcella Odorizzi (Dinamica) ha affermato come sia preferibile concentrare le attività sportive in località Palù, mentre Rolando Valentini (Dinamica) ha messo in luce le criticità legate alla viabilità e alla vicinanza della nuova area ai campi: “All'interno dell'abitato di Rallo esiste un'area di proprietà privata che si potrebbe sviluppare”. Stefano Zanini (Ora) ha parlato della positività di valorizzare gli sport meno popolari. Mendini ha ricordato come le soluzioni alternative saranno attentamente valutate (a partire da un potenziamento del parco dei Diritti umani).

Proprio il Parco dei Diritti umani è al centro di un progetto che punta a favorire la socialità, come ha sottolineato la vicesindaco Romina Menapace. A presentare l’intervento è stato l’agronomo Francesco Decembrini: al centro dell’area (che verrà sistemata) sarà realizzato un camminamento in legno che richiama il simbolo dell’infinito e una casetta multifunzionale di 50 metri quadrati, con una tettoia di 70 metri sotto la quale saranno sistemati tavoli e panche. Il costo dell’opera ammonta a circa 300 mila euro.

Mercoledì, 08 Agosto 2018

Questionario di gradimento

© 2018 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl