Casa Grandi e cortile delle scuole a Tuenno, ok ai progetti preliminari

In consiglio comunale passa anche la riduzione dell'Area “Cava” per la bonifica bio

Ville d'Anaunia, 1 dicembre 2018 – Nuovo passo avanti verso la trasformazione di Casa Grandi nel nuovo municipio di Ville d'Anaunia. Il consiglio comunale ha approvato il progetto preliminare per l’allestimento della storica struttura, sviluppato in un clima di ascolto e condivisione delle richieste e delle necessità dell’amministrazione comunale e dei dipendenti. A redigere il documento è stato l'architetto Mirko Franzoso, che si è concentrato sul mantenimento della qualità degli spazi della parte più antica dell'edificio, rispondendo alle necessità d'uso, e sulla valorizzazione degli spazi della parte ristrutturata di recente.

L'elaborato (che entra nel dettaglio della distribuzione dei servizi sui vari piani) è stato presentato dall'assessore ai lavori pubblici Sergio Larcher. La spesa complessiva del progetto ammonta ad 876mila euro, di cui 555 mila euro per lavori e 321 mila euro per somme a disposizione. Tra le osservazioni dei consiglieri, Samuel Valentini (Ora) ha messo in luce come i costi appaiano in aumento rispetto a quanto preventivato inizialmente, ma allo stesso tempo ha evidenziato la positività dell'operazione di ascolto delle esigenze dei dipendenti. “La progettazione in questo caso è stata molto attenta ai dettagli e ha tenuto conto di elementi che solitamente sono presenti in un elaborato definitivo e in fase di gara d'appalto puntiamo ad ottenere dei buoni sconti” sono state le parole dell'assessore Larcher. Rolando Valentini (Dinamica) ha espresso l'auspicio che sia stata compiuta un'analisi attenta delle esigenze degli Uffici: “La cifra messa a disposizione è molto rilevante e dunque è importante che non ci siano in futuro delle revisioni. Speriamo che l'iter possa essere veloce anche per far fronte al grande bisogno di spazi per i vari Servizi”. Il progetto di Casa Grandi è stato dunque approvato con due voti di astensione del gruppo Ora.

L'aula ha dato poi il via libera all'unanimità alla divisione in due parti del progetto relativo al cortile dell'Istituto comprensivo nel paese di Tuenno per semplificare la gestione dei futuri appalti: uno per il piazzale scolastico con parcheggio pertinenziale sotterraneo (rispetto al quale è emerso l'interesse da parte di una cooperativa) e quello della fermata dell'autobus con la modifica del sottopasso pedonale. I due elaborati preliminari redatti dall'ingegner Paolo Odorizzi sono stati approvati all'unanimità dopo una discussione in merito ai tempi per la realizzazione dell'opera di cui si parla da circa 8 anni. L'assessore Larcher ha inoltre annunciato la possibilità che la strada della Pesa possa rimanere aperta (il progetto precedente prevedeva invece la chiusura): “Potremo chiudere l'arteria solo in presenza dei ragazzi attraverso l'installazione di cancelli”.

Il consigliere Davide Odorizzi (Ora) si è detto perplesso di fronte all'evoluzione del progetto che era nato su iniziativa della passata amministrazione comunale di Tuenno per rispondere alle esigenze della scuola: “Basta perdere tempo, è giunto il momento di concludere questo intervento. Si faccia finalmente chiarezza sull'interesse dei privati nella realizzazione dei parcheggi; non ha senso consentire l'apertura della strada”. Anche Rolando Valentini (Dinamica) si è concentrato sulla tempistica: “Non capiamo per quale motivo ci siano questi rallentamenti. Se i privati non sono interessati, si proceda solo con l'opera pubblica”. L'assessore Larcher ha evidenziato come ogni sforzo sia stato fatto per procedere in maniera spedita: “Nessuno vuol rallentare l'opera che ora è in carico all'Ufficio tecnico che però può contare su un numero ridotto di persone e i documenti di garanzia da produrre sono molti. Confermo invece che i privati, con i quali siamo in contatto, sono interessati. Portate le vostre idee e votiamo tutti a favore”. “Le idee sono state sempre portate, magari non vengono ascoltate” ha ribattuto Rolando Valentini (Dinamica).

Il sindaco Francesco Facinelli ha posto l'accento sugli aspetti legati alla sicurezza dei ragazzi e sulla volontà di consentire la realizzazione di 30 parcheggi pertinenziali: “Certo il rischio è che i privati perdano l'interesse per questa possibilità, qualora non fossimo in grado di stringere i tempi”.

Infine, è passata anche la riduzione parziale dell'area estrattiva in località Valgrande per consentire al Consorzio di miglioramento fondiario di Tuenno di procedere con la bonifica bio a monte dell'abitato. Sulla questione si sono astenuti i due consiglieri dei gruppi Dinamica e Insieme verso il futuro. 

Lunedì, 03 Dicembre 2018

Questionario di gradimento

© 2018 Comune di Ville d'Anaunia powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl